478523105.gifPer soli 44 euro ha acquistato su eBay i dati bancari di oltre un milione di persone. L’inconsapevole acquirente, un manager inglese, si era aggiudicato all’asta virtuale un computer messo in vendita da un dipendente della Graphic Data, azienda che archivia i dati dei clienti di importanti organizzazioni bancarie. Quando ha acceso per la prima volta il computer, la sorpresa: il disco rigido conteneva i dati personali di piu’ di un milione di clienti di American Express, della Banca Reale di Scozia e della sua controllata Natwest, tra cui numeri di conto corrente, firme, numeri di cellulare. Appena se ne e’ accorto, l’acquirente ha segnalato il fatto alle autorita’. La Banca Reale di Scozia ha confermato che i dati dei suoi correntisti erano sul computer e che sta indagando per accertare le responsabilita’. Anche eBay ha dichiarato che sta collaborando con Graphic Data per chiarire l’incidente. Non e’ la prima volta che in Gran Bretagna si parla di sicurezza dei dati personali. Nel novembre 2007 il governo britannico fu costretto ad ammettere che erano scomparsi dischi con informazioni personali di 25 milioni di persone. Un mese dopo furono smarriti archivi con dati riservati di almeno tre milioni di persone. Pensate se per caso quel manager avesse approffitato della situazione che gli si è prospettata davanti cosa sarebbe successo .