logo20wind.jpg

Da quello che si legge nella rete la Wind è ufficialmente in mani Russe.

Già alcuni mesi fa, era in atto l’operazione condotta tra l ex proprietario di Wind e la Vimpelcom per la fusione tra la holding che controlla Wind e Vimpelcom stessa.
La maxi fusione dal valore di circa 7 miliardi di euro, era però stata ostacolata da Telenor, altro azionista di Wind, che non riteneva opportuno la fusione sia da un punto di vista economico, ma sopratutto da un punto di vista strategico.

Ma la battaglia del si e del no si è giocata durante l’assemblea degli azionisti che ha visto trionfare l’assenso alla fusione con il 53,3% dei diritti di voto, ma non con la maggior parte degli azionisti . Nasce così il quinto colosso mondiale delle telecomunicazioni in numeri di clienti, con investimenti in 20 Paesi.

Questo è l articolo del comunicato stampa della Wimpelcom in relazione all acquisizione di Wind 

Speriamo che questo cambio di gestione porti in Wind nuove offerte piu concorrenziali rispetto ai rivali , e non come sempre succede in questi casi che arrivino solo tagli a livello di personale o di infrastrutture !