logoposteweb.gifParerebbe che dal 12 settembre, gli utenti che usano il servizio Postemail ( la posta elettronica di Poste Italiane ), stanno vivendo un periodo pieno di problemi , si sono infatti protratti alcuni lunghi blackout del servizio dovuti ad un update della piattaforma di Poste Italiane con relativi disservizi per gli utenti . Ovviamente dopo di questi aggiornamenti e disservizi è arrivata la comunicazione che Postemail verrà abbandonata a favore di un nuovo servizio avanzato di posta elettronica a pagamento . Si rende noto che Poste Italiane non è l unico operatore che ha deciso di eliminare il proprio indirizzo di posta elettronica gratuito , se ricordate bene anche ENEL un paio di anni fa lo ha fatto , molto probabilmente rientrano nei piani per ridurre i costi e visto che molti hanno gia una mail ( come nel mio caso ) non mi pare sensato tenere account email attivi senza che siano usati !

Gli attuali account attivati fino ad ora rimarranno attivi fino al 31 marzo prossimo, data in cui verranno poi cancellati. Poste Italiane invita quindi a salvare la propria corrispondenza ed eventualmente di migrare ai nuovi servizi a valore aggiunto.

In relazione alla nuova piattaforma MyPoste si sa che offrirà nuove opportunità agli utenti tra cui la rinnovata Postemailbox, un account di posta personale che avrà anche la funzione di PEC . Il nuovo servizio di posta elettronica di Poste Italiane avrà un costo di 12€ all’anno più IVA ma sarà gratuito per i primi tre anni per i clienti Bancoposta, oltre che disporre di uno spazio d’archiviazione pari a 4GB.

Consigliamo a tutti coloro che hanno solo la posta elettronica di poste italiane di provvedere ad attivare una casella di posta elettronica tipo Gmail in modo da evitare di restare senza mail !