anonymous.jpg

Dopo la chiusura dei siti di Megaupload e Megavideo la “vendetta” degli anonumous è arrivata e in america latina se ne sono accorti perchè da alcune ore si sono ritrovati i loro siti istituzionali messi offline dagli Hacker , anche il sito della FBI e della casa Bianca è stato attaccato . Si può dire che non si sono fatti neanche attendere. Gli hacker di Anonymous hanno lanciato  quello che su Twitter è stato definito “il più grande attacco della storia di Internet” e sinceramente siamo d accordo che questo corrisponda a verità .

Giusto per rendersi conto del numero di siti oscurati o resi offline potete guardare il rapporto fornito da anonymous , cliccando qua .

Ovviamente lo scopo del blitz? Naturalmente  è quello di ribellarsi alla chiusura di Megavideo e Megaupload, uno dei siti più popolari di tutta la Rete e da cui migliaia di utenti scaricavano film e software piratati e che tramite il quale i loro creatori facevano palate di soldi in maniera illecita .

Da quello che si legge in rete parerebbe che anonymous avrebbe dato un ultimato al congresso di 72 di ripristinare il sito, altrimenti attacheranno siti di banche , facebook, youtube, sony, xbox , come potete vedere la guerra telematica è appena iniziata e chissà quando finirà e chi vincerà intanto restiamo qui a vedere cosa succederà ! eccovi il comunicato ufficiale su Youtube